Maturità 2024, rivoluzione sulle regole da rispettare: ecco cosa è severamente vietato (questa volta non si scherza)

Nuovi divieti per chi svolge gli esami di maturità nel 2024: ecco quali sono e perché è indispensabile rispettarli.

Manca sempre meno agli esami di maturità del 2024 e le notizie che riguardano questo particolare momento della vita di tanti studenti sono sempre di più. Proprio in questi giorni ne è emersa una che non piacerà a molti e che riguarda tutto ciò che è vietato fare o usare durante gli esami.

Maturità 2024 cosa è vietato
Cosa sarà vietato durante gli esami di maturità 2024 – Giustiziabrescia.it

Si tratta di provvedimenti molto importanti da conoscere perché non rispettarli potrebbe portare a non poter più eseguire l’esame e ad andare incontro alla bocciatura. Insomma, non si che scherza mica. Ecco, quindi, quali sono i divieti assoluti da rispettare durante la maturità.

Maturità 2024: tutti i divieti da rispettare durante gli esami

Come ogni anno, in questo periodo, non si fa che parlare dell’avvicinarsi degli esami di maturità, delle varie tracce, della commissione esterna e di tutte le regole da rispettare, compresi i divieti da conoscere al fine di evitare sanzioni. Si tratta di un aspetto comune un po’ a tutti gli anni, ma che nel 2024 sembra farsi ancora più rigido a causa di alcuni divieti importanti che sono stati imposti con tanto di regole precise e di conseguenze già delineate.

maturità 2024 divieti
Cosa sarà vietato fare e portare agli esami di maturità – Giustiziabrescia.it

In questi giorni il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha, infatti, emesso una nuova nota che riguarda gli esami di maturità e tutto ciò che sarà vietato fare o portare durante gli stessi. In particolare, è stato reso noto che sarà vietato l’uso di telefoni cellulari, smartphone, smartwatch e, in generale, di tutti i dispositivi che consentono di inviare foto o immagini, consultare file e tanto altro.

Sarà vietato anche l’uso di palmari, tablet, personal computer portatili e altri dispositivi in grado di collegarsi a internet. A tal proposito, il collegamento internet sarà disattivato nelle scuole per tutta la durata degli esami e solo per i pc usati dal dirigente scolastico, dal direttore dei servizi e dai referenti di sede sarà consentito l’uso della rete fino al completamento della stampa delle tracce.

Ci sarà poi un controllo da parte della Polizia delle comunicazioni e della struttura informatica del Ministero che vigileranno sul rispetto delle regole. Ma cosa succede in caso di violazioni? I trasgressori saranno esclusi dagli esami, andando incontro alla bocciatura. Quest’anno, quindi, sono previste regole davvero rigide con divieti molto importanti che gli studenti dovrebbero rispettare: il rischio di giocarsi l’anno è dietro l’angolo.

Impostazioni privacy