Sostituzione caldaia a gas, adesso diventa obbligatoria: chi deve cambiarla e quanto potrebbe costare l’intervento

La sostituzione della caldaia a gas adesso diventa obbligatoria: spunta la lista di chi deve cambiarla e quanto potrebbe costare.

Diventa ufficiale la direttiva EPBD dell’Unione Europea: ai più questa è nota come Direttiva Case Green e prevede la sostituzione graduale delle vecchie caldaie a gas con dei modelli che non solo siano più efficienti, ma siano anche in grado di rispettare l’ambiente. La mossa in questione mira a ridurre le emissioni di gas serra con l’obiettivo di un futuro più sostenibile per quanto riguarda il riscaldamento domestico. L’alternativa alle vecchie caldaie sono quindi i nuovi modelli a condensazione.

sostituzione caldaia gas obbligatoria
Adesso diventa obbligatorio il cambio della caldaia a gas – Giustiziabrescia.it

Queste caldaie sono in grado di sfruttare il calore latente di fumi di combustione, incrementando l’efficienza energetica fino al 90-98%. Sono a pompa di calore, non richiedono dei combustibili fossili e stanno riuscendo a guadagnare popolarità come soluzione a basse emissioni di carbonio. Altre opzioni ecocompatibili sono le caldaie a biomassa: queste nel dettaglio sono in grado di sfruttare dei combustibili rinnovabili come pellet o cippato di legno. Infine un’altra alternativa valida sono le caldaie ad idrogeno.

Caldaie a gas, la sostituzione ora è obbligatoria: chi dovrà sostituirla e quanto costa

L’Unione Europea ha emesso direttive chiare riguardanti la sostituzione delle vecchie caldaie a gas poco efficienti, stabilendo scadenze precise per l’adozione di sistemi più sostenibili ed efficienti dal punto di vista energetico. Entro il 2025 dovranno essere sostituite tutte le caldaie con un’efficienza energetica inferiore all’85%. Cinque anni più tardi la soglia dell’efficienza energetica sarà alzata al 92%. Mentre dal 1° gennaio 2040 non si potranno più installare caldaie a gas o metano e non potranno più essere intromesse sul mercato dai produttori.

Chi dovrà sostituire la caldaia a gas
Chi ha l’obbligo di cambiare la propria caldaia a gas – Giustiziabrescia.it

Per gli edifici esistenti, è previsto un obbligo di sostituzione graduale delle caldaie a gas con sistemi di riscaldamento alternativi più efficienti. Ecco le tempistiche indicative:

  • Dal 2027 – Caldaie a gas con classe energetica inferiore a G;
  • Dal 2030 – Caldaie a gas con classe energetica inferiore a F;
  • Dal 2035 – Caldaie a gas con classe energetica inferiore a E;

Per agevolare la transizione verso sistemi di riscaldamento più sostenibili, saranno previsti incentivi statali e finanziamenti a tassi agevolati. Attualmente i bonus a disposizione, ma con scadenza al 31 dicembre 2024, sono:

  • Ecobonus 65%: Detrazione fiscale con sostituzione della caldaia con una in classe A e installazione di strumenti evoluti di termoregolazione;
  • Ecobonus 50%: Detrazione fiscale con la sola sostituzione della caldaia con un modello almeno in classe A;
  • Bonus Ristrutturazioni 50%: Detrazione fiscale senza vincoli sulla classe energetica, applicabile nell’ambito della ristrutturazione di un immobile;

Queste misure mirano a promuovere una transizione graduale verso soluzioni di riscaldamento più efficienti e sostenibili, contribuendo così agli sforzi complessivi per la riduzione dell’impatto ambientale e il miglioramento dell’efficienza energetica.

Impostazioni privacy