Approvato il bonus lavoratori: incremento medio di 150 euro per 13 mensilità

Arriva un nuovo bonus lavoratori che porterà a un incremento mensile per 13 mensilità: lo stipendio aumenta di 150 euro.

L’estate sta arrivando, ma sono ancora tanti per il 2024 gli aiuti e i sostegni previsti per gli italiani. Oltre ai sussidi già presenti per le famiglie, infatti, da poco è stato approvato un nuovo bonus che dovrebbe portare a un aumento dello stipendio dei lavoratori pari a circa 150 euro. In più questa misura dovrebbe valere per 13 mensilità, un aumento lordo annuo notevole.

Bonus lavoratori 150 euro
Arriva un bonus lavoratori sullo stipendio – Giustiziabrescia.it

La comodità è che non occorrerà fare domanda per poter ricevere questo bonus, poiché l’aumento sopra citato sarà erogato direttamente sullo stipendio. Si potrà controllare sul cedolino paga se la somma che si riceve è variata o meno, ma tutto avverrà in automatico. In alcuni casi va specificato che l’importo del bonus può variare leggermente a seconda del livello professionale.

Se per quest’anno il bonus lavoratori è stato confermato però, i sindacati hanno qualche dubbio sul futuro. Infatti non sembra ci siano al momento risorse sufficienti per pensare di rinnovare la misura o per sostenere tutti i dipendenti prefissati. Tuttavia, l’entusiasmo che hanno dimostrato i lavoratori alla questa notizia è innegabile, perché si tratta di un aiuto notevole.

A chi è destinato il nuovo bonus lavoratori di 150 euro

L’annuncio di questo incremento salariale è arrivato in occasione del rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) per il personale impiegato nel sistema sanitario pubblico. La novità si applica al rinnovo del CCNL 2022-2024 e riguarda diverse professioni: medici del servizio pubblico, infermieri degli ospedali, tecnici di laboratorio e impiegati amministrativi.

Bonus lavoratori 150 euro a chi è destinato
Tutti gli impiegati del sistema sanitario nazionale avranno l’aumento – Giustiziabrescia.it

Più in generale possiamo dire che riguarda tutti i dipendenti del SSN, a patto che abbiano un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Data l’essenzialità delle mansioni che svolgono questi lavoratori, questo bonus dedicato è una battaglia che dura da diverso tempo. La pandemia da Covid-19 in particolare ha dimostrato l’importanza di avere un sistema sanitario solido.

Questo è possibile solo quando i lavoratori del settore ricevono una retribuzione consona e sono tutelati in modo adeguato. Rispetto alla retribuzione precedente prevista dal CCNL, questo bonus di 150 euro rappresenta ai fatti un incremento del 6,32%. L’attivazione è prevista al più presto, ma l’incontro per l’ultima approvazione è previsto per il 4 giugno 2024. Le risorse stanziate per questo bonus lavoratori rivolto al settore sanitario ammontano in tutto a 1 miliardo e 641 milioni di euro. Si spera che bastino per garantire l’incremento salariale agli oltre 625.000 impiegati nel SSN.

Impostazioni privacy