Pensioni, i soldi arrivano in anticipo a giugno: splendida notizia, ma non per tutti

Stilato il calendario per le pensioni di giugno: ecco chi le riceverà prima e chi le riceverà dopo. Attenzione alle date

Con l’arrivo di giugno, è importante sapere che la data di pagamento delle pensioni non sarà la stessa per tutti i pensionati. Sono stati infatti stilati i calendari per i pagamenti delle pensioni. Ma andiamo a vedere, allora, chi riceverà prima e chi riceverà dopo l’assegno mensile.

Pensioni giugno
Il calendario delle pensioni per il mese di giugno – (Foto Jws Media Srl) – Giustiziabrescia.it)

È importante, inoltre, essere informati sulle modalità e sulle date di pagamento delle pensioni, soprattutto per evitare disguidi e garantire la puntualità nell’accesso ai propri fondi. Non si tratta, infatti, di un’informazione di poco conto, dato che moltissimi pensionati attendono con ansia il giorno dell’accredito mensile, viste le difficoltà economiche attuali. Questa organizzazione del calendario e le misure di assistenza sono essenziali per gestire al meglio il pagamento delle pensioni, garantendo sicurezza e puntualità per tutti i beneficiari.

Quando arrivano le pensioni a giugno? Tutto quello che c’è da sapere

Secondo il calendario ufficiale del 2024, l’INPS dispone l’accredito delle pensioni il primo giorno bancabile del mese. Tuttavia, poiché le banche non sono operative di sabato, i pensionati dovranno attendere il lunedì successivo per ritirare l’assegno. Al contrario, gli uffici postali sono aperti anche il sabato mattina, permettendo ai pensionati con conti presso Poste Italiane o che ritirano l’assegno in contanti di ricevere il pagamento già il 1° giugno.

Pensioni giugno quando arrivano
A giugno le pensioni alle poste arrivano prima – (Foto ANSA) – Giustiziabrescia.it

Chi ha un conto presso Poste Italiane o riceve il pagamento dell’assegno in contanti tramite gli uffici postali, quindi potrà già incassarlo il 1° giugno, che (ricordiamo ancora) quest’anno cade di sabato. Per tutti gli altri pensionati, che invece si affidano alle banche, il pagamento sarà disponibile solo a partire da lunedì 3 giugno, quando gli istituti di credito riapriranno.

Chi ritira la pensione in contanti presso gli uffici postali però, deve rispettare la turnazione alfabetica predisposta da Poste Italiane per evitare assembramenti e lunghe file. Vediamo allora insieme il calendario completo relativo al mese di giugno:

  • Sabato 1° giugno: Cognomi A-B;
  • Lunedì 3 giugno: Cognomi C-D;
  • Martedì 4 giugno (mattina): Cognomi E-K;
  • Mercoledì 5 giugno: Cognomi L-O;
  • Giovedì 6 giugno: Cognomi P-R;
  • Venerdì 7 giugno: Cognomi S-Z;

Per i pensionati over 75 che vivono soli e non possono recarsi agli uffici postali, esiste la possibilità di delegare i Carabinieri per il ritiro della pensione. Questa delega è una misura di ultima istanza e può essere richiesta contattando il numero verde di Poste Italiane (800556670) o l’ufficio postale di zona.

Impostazioni privacy