Molte volte abbiamo sentito questa bandiera, ma vediamo come hanno fatto ad ottenerla

La Bandiera Blu è un riconoscimento di prestigio internazionale, istituito nel 1987, che viene assegnato alle località balneari e agli approdi turistici che rispettano criteri di qualità elevati in termini di gestione ambientale, servizi offerti e pulizia delle acque.

Ma cosa implica esattamente questo riconoscimento e quali sono i passaggi necessari per ottenerlo? Le procedure sono molto complicate.

bandiera blu mare
La bandiera blu è un riconoscimento prestigioso – Giustiziabrescia.it

Essere una località ‘Bandiera Blu’ significa molto più che avere semplicemente un mare pulito. Questo riconoscimento, conferito dalla Fondazione per l’educazione ambientale (FEE), attesta il rispetto di standard elevati non solo relativamente alla qualità delle acque di balneazione ma anche in termini di gestione del territorio, educazione ambientale e raccolta differenziata dei rifiuti. La Bandiera Blu è quindi simbolo di eccellenza ambientale e impegno nella promozione del turismo sostenibile.

Come Candidarsi per la Bandiera Blu

Ottenere il prestigioso vessillo non è affatto semplice. I Comuni interessati devono innanzitutto presentare la candidatura della loro spiaggia o approdo turistico seguendo una procedura ben definita che prevede oltre 44 pagine di requisiti e standard da soddisfare. Tra questi, la qualità delle acque rappresenta uno degli aspetti più critici: gli standard richiesti sono infatti particolarmente severi e comprendono test periodici dell’acqua effettuati almeno una volta al mese durante l’alta stagione, oltre a controlli a sorpresa.

bandiera blu mare
La Bandiera Blu nel 2023 è stata consegnata alle Isole Tremiti – Ansa – Giustiziabrescia.it

Oltre alla qualità dell’acqua, valutata sulla base dei risultati delle analisi condotte dalle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio del Ministero della Salute, vengono presi in considerazione molti altri fattori. Tra questi figurano le infrastrutture per il trattamento delle acque reflue, la gestione dei rifiuti solidi urbani, le iniziative volte all’educazione ambientale promosse dai Comuni e le azioni intraprese per valorizzare le aree naturalistiche locali. Tutti questi elementi contribuiscono a creare un ambiente sano ed accogliente sia per i residenti che per i visitatori.

L’iniziativa ‘Bandiera Blu’ nacque da un esperimento condotto con alcuni studenti francesi volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’inquinamento marino. L’esperimento consisteva nel liberare in mare bottiglie contenenti messaggi; poche tornarono a terra dimostrando così l’impatto dell’inquinamento sui mari. Questa esperienza fu fondamentale nella decisione di avviare il programma ‘Bandiera Blu’, con lo scopo ultimo di tutelare gli ambienti marini attraverso pratiche sostenibili.

Ottenere la Bandiera Blu rappresenta un traguardo importante per qualsiasi località costiera o approdo turistico, poiché simboleggia un impegno concreto nella tutela dell’ambiente marino attraverso pratiche sostenibili ed efficaci politiche ambientali.

Gestione cookie