Non lasciare i tuoi cari da soli, a che età è possibile richiedere l’amministrazione di sostegno

Una domanda che inevitabilmente saremo costretti a porci per i nostri cari. Amministrazione di sostegno: a che età si può chiedere?

L’amministrazione di sostegno rappresenta una forma di tutela legale pensata per assistere coloro che, a causa di condizioni fisiche o psichiche compromesse, non sono in grado di gestire autonomamente i propri interessi. Questo strumento giuridico suscita particolare interesse sia tra gli anziani sia tra le persone in età meno avanzata che si trovano in situazioni di difficoltà temporanea o permanente. Ma quali sono le circostanze e l’età in cui è possibile richiederla?

anziani soli
Molti anziani vivono soli /Giustiziabrescia.it

A cosa serve l’amministrazione di sostegno? L’amministratore di sostegno agisce come un tutore con competenze limitate, focalizzandosi su specifici aspetti della vita del beneficiario designati dal giudice, come la gestione delle finanze o del patrimonio immobiliare. A differenza della tutela per gli interdetti, questa figura ha il compito di intervenire solo nelle aree espressamente indicate dal tribunale, lasciando al beneficiario la libertà di agire autonomamente negli altri ambiti.

Quando si può nominare l’amministratore di sostegno?

La legge prevede la possibilità di nominare un amministratore di sostegno ogni qual volta una persona si trovi nell’impossibilità, anche solo parziale o temporanea, a causa d’infermità o menomazioni fisiche o psichiche, di curare i propri interessi. Non è necessario essere affetti da patologie gravi e irreversibili; anche situazioni temporanee possono giustificare tale nomina.

A che età si può chiedere l’amministrazione di sostegno? Contrariamente a quanto comunemente creduto, non esiste un’età specifica per poter richiedere l’amministrazione di sostegno. La normativa pone al centro le condizioni fisiche e psichiche dell’individuo piuttosto che la sua età anagrafica. Pertanto, sia i giovani affetti da gravi menomazioni sia gli anziani possono essere destinatari dell’amministrazione di sostegno se dimostrano una reale impossibilità nel gestire autonomamente i propri interessi.

amministrazione di sostegno per anziani
Ecco quando puoi chiedere l’amministrazione di sostegno/Giustiziabrescia.it

Chi è anziano e solo può chiedere l’amministrazione di sostegno?Essere anziani e soli non costituisce automaticamente il diritto alla nomina dell’amministratore. Tuttavia, spesso le condizioni derivanti dall’avanzamento dell’età possono rendere più probabile il ricorso a questa figura supportiva. È importante sottolineare che la solitudine non è considerata un criterio sufficiente per ottenere tale tutela; ciò che conta sono le effettive condizioni fisiche e psichiche del richiedente.

In conclusione comprendiamo come l’amministrazione di sostengo offra un prezioso strumento legale volto ad assistere chiunque si trovi in una situazione d’impossibilità temporanea o permanente nel gestire i propri affari personali e finanziari. La sua flessibilità permette d’intervenire efficacemente salvaguardando al contempo l’autonomia personale del beneficiario nei limiti delle sue capacità residue.

Gestione cookie