Trovi un gioiello prezioso a terra? In teoria è così che dovresti comportarti

Nel caso in cui ci si imbatta in un oggetto di valore è importante conoscere le leggi per agire correttamente e evitare conseguenze legali.

Comprendere i doveri legalmente impostati dallo stato italiano nel momento in cui ci si imbatte in oggetti preziosissimi non solo aiuta a navigare la situazione con chiarezza, ma assicura anche che tali tesori vengano gestiti nel rispetto della legge e della loro eventuale importanza storica ed culturale.

oggetti preziosi legale sindaco
Se trovi un oggetto prezioso, devi fare subito una cosa – Giustiziabrescia.it

La scoperta può avvenire in molteplici contesti: sulla spiaggia, passeggiando per strada o magari durante la pulizia della casa dei propri genitori. Ma qual è il comportamento corretto da adottare?

Le norme del codice civile sul ritrovamento

Il codice civile italiano prevede delle norme specifiche per il ritrovamento di beni mobili di cui non sia noto il proprietario. Secondo l’articolo 927 del codice civile, chiunque trovi un oggetto smarrito è tenuto a consegnarlo senza indugio al sindaco del luogo dove l’oggetto è stato trovato. Nella pratica, questa consegna avviene presso gli Uffici degli oggetti smarriti presenti nei Comuni.

oggetti preziosi legale sindaco
Chiunque trovi un oggetto smarrito è tenuto a consegnarlo al sindaco – Giustiziabrescia.it

Una volta consegnato l’oggetto al Comune, quest’ultimo deve provvedere alla pubblicizzazione dell’avvenimento tramite avvisi nell’albo pretorio per due domeniche consecutive. Se nessuno reclama l’oggetto entro un anno dal deposito presso il sindaco o dall’ultimo giorno della pubblicazione dell’avviso, il ritrovatore ne diventa proprietario. Nel caso in cui il proprietario si faccia avanti entro tale periodo, è tenuto a compensare il ritrovatore con un premio pari a un decimo del valore dell’oggetto.

È importante sottolineare che appropriarsi indebitamente di un oggetto trovato può avere serie ripercussioni legali. Anche se oggi l’appropriazione di cose smarrite non costituisce più reato ma solo illecito amministrativo, le sanzioni pecuniarie possono arrivare fino a 8.000 euro.

Quando si parla di tesoro, ovvero qualsiasi cosa mobile di pregio nascosta o sotterrata e senza proprietario dimostrabile secondo l’art. 932 cod. civ., la situazione cambia leggermente: se trovato casualmente su terreno altrui o all’interno di beni mobili appartenenti ad altri (ad esempio dentro armadi), esso appartiene per metà al proprietario del terreno (o bene) e per metà al ritrovatore.

Un aspetto cruciale da considerare è che alcuni gioielli possono avere anche valore storico, archeologico o artistico e rientrano quindi nelle disposizioni delle leggi speciali che tutelano questi beni come patrimonio indisponibile dello Stato italiano. In questi casi è imperativo contattare immediatamente le autorità competenti affinché possano prendere le dovute misure.

Gestione cookie